Menu secondario

.,

AffarItaliani: elicotteri della Forestale fermi, ecco perchè

Date: 20-01-2017 / Author: sapaf /
News

affaritaliani

Hotel Rigopiano, elicotteri della Forestale fermi? Ecco perché

Tre elicotteri della Forestale avrebbero potuto aiutare i soccorsi. E invece sono rimasti fermi. Fonti dell'Arma dei Carabinieri spiegano ad Affari il perché

ELICOTTERI FERMI, PROBLEMI BUROCRATICI NEL PASSAGGIO FORESTALE-CARABINIERI

 

Elicotteri fermi a terra invece che in volo e magari in soccorso alle persone bloccate nell'hotel Rigopiano in Abruzzo dopo la caduta della slavina. E il motivo è la burocrazia. Proprio così. I mezzi coinvolti sono quelli del Corpo Forestale dello Stato, accorpato nell'Arma dei Carabinieri a partire dal 1° gennaio 2017. Tre elicotteri di quello che una volta era il Corpo Forestale sono rimasti fermi all'aeroporto Ciuffelli di Rieti. Tre mezzi dello Stato che magari avrebbero potuto portare qualche aiuto nell'emergenza neve di questi giorni. Secondo fonti di Affaritaliani.it all'interno dell'Arma dei Carabinieri, i motivi sono sia burocratici sia economici.

MEZZI AEREI BLOCCATI SENZA CERTIFICAZIONE MILITARE

Se per un'automobile è relativamente facile fare un passaggio da mezzo civile a mezzo mlitare non è la stessa cosa per un mezzo di volo. Gli elicotteri in questione sarebbero fermi perché non avrebbero ancora le certificazioni necessarie per l'appartenenza a una forza armata, qual è l'Arma dei Carabinieri. I mezzi del Corpo Forestale devono essere tutti omologati come mezzi militari per poter essere utilizzati come succedeva fino a fine 2016. Il problema è che per i mezzi di volo le questioni burocratiche sono più lunghe e complesse. Le certificazioni vengono rilasciate da enti superiori e i mezzi devono essere adeguati. E ci sarebbero anche altri mezzi aerei nella stessa situazione.

NIENTE SOLDI PER LE CERTIFICAZIONI? I MEZZI RESTANO FERMI

Ma il problema non sarebbe solo burocratico. Secondo quanto risulta ad Affari, i mezzi aerei per ottenere la certificazione militare necessitano di aggiornamenti e manutenzioni dal costo molto elevato. Si tratta di soldi che per il momento il governo non pare voler spendere di corsa. Almeno non per tutti i mezzi. E dunque alcuni di questi velivoli potrebbero restare fermi ancora per tempi più o meno lunghi. 

twitter11@LorenzoLamperti

Sviluppato da Maxsos