Menu secondario

.,

Emergenza incendi: più uomini e risorse al CFS!

Date: 01-08-2007 / Author: sapaf /

Non si placano le polemiche di queste ultime settimane riferiote all'emergenza incendi boschivi. Le favorevoli condizioni climatiche e l'impreparazione dell'apparato operativo hanno evidenziato le difficoltà che da tempo il SAPAF ha esternato: lavorare sull'emergenza non è mai produttivo. Una razionale ed efficiente campagna antincendio presume una pianificazione con l'individuazione di responsabilità e operatività, anche nei principi di sussidiarietà sanciti dalla Costituzione.

In parole povere, le Regioni, alle quali la legge demanda l'attività antincendio, debbono organizzarsi fin dai primi mesi dell'anno a fronteggiare questa pericolosa emergenza e non delegare nel mese di luglio al Corpo Forestale dello Stato! Il Corpo, ferme restando le competenze in materia di intervento aereo, può disporre di professionalità nel campo della direzione e del coordinamento delle opere di spegnimento.

Per suo conto e senza necessità di previsione convenzionale, svolge attività di prevenzione e repressione dei reati ambientali connessi agli incendi boschivi. Ma per questo a bisogno di maggiori risorse umane e di migliori strumenti operativi. Questo abbiamo chiesto al Presidente del Consiglio, Prof. Romano Prodi, con la nota che trovate in fondo all'articolo.

Soprattutto c'è necessità di programmare attività fin da subito per l'emergenza della prossima stagione, investendo in formazione ed aggiornamento, anche con l'ausilio di convenzioni con le Regioni.

Ora che anche le Commissioni Parlamentari hanno incentivato la loro attività sulla soluzione del problema e sulla necessità di maggiori risorse umane, strumentali e finanziarie per il Corpo Forestale dello Stato, crediamo che il momento sia veramente propizio per giungere al raggiungimento di uno degli obiettivi primari del SAPAF, l'ampliamento degli organici con un concorso di 1.000 unità.

Solo in questo modo, il Paese potrà rispondere alla criminalità incendiaria e alle relative emergenze, senza dover ogni volta inseguire gli eventi.


/cmp/732.pdf 
scarica la nota inviata dal SAPAF al Presidente del Consiglio Prodi

Sviluppato da Maxsos