Menu secondario

.,

IL CFS PIANGE UN ALTRO SUICIDIO!

Date: 19-04-2007 / Author: sapaf /

IL TRAGICO EVENTO DI OGGI DEL SUICIDIO DI STEFANIA, COLLEGA DELL?AQUILA, PORTA ANCORA UNA VOLTA ALLA RIBALTA IL PROBLEMA DEL CRESCENTE NUMERO DI SUICIDI AVVENUTI NEGLI ULTIMI ANNI FRA GLI OPERATORI DELLE FORZE DI POLIZIA.

PURTROPPO ANCHE NEL CORPO FORESTALE DELLO STATO, LA PERCENTUALE RAGGIUNGE LIVELLI ALLARMANTI: LA PREOCCUPAZIONE RIGUARDA TUTTE LE ARTICOLAZIONI E TUTTI I COMPONENTI DELL?AMMINISTRAZIONE.
IL SINDACATO AUTONOMO POLIZIA AMBIENTALE FORESTALE, COSI’ COME DENUNCIATO IN UN COMUNICATO IN OCCASIONE DI UN PRECEDENTE CASO DI SUICIDIO DI ALCUNI MESI FA, RITIENE DOVEROSO OLTRE CHE NECESSARIO AFFRONTARE IL DRAMMATICO E DIFFICILE PROBLEMA PER TENTARE DI SALVAGUARDARE IL PERSONALE.

RITENIAMO CHE L’AMMINISTRAZIONE, PER PRIMA, FAVORISCA OGNI PROCESSO INTERNO AFFINCHE’ CHI, COME STEFANIA, ABBIA BISOGNO DI MAGGIORI ATTENZIONI ED UN SOSTEGNO PSICOLOGICO, TROVI TEMPESTIVAMENTE RISPOSTE APPROPRIATE.

FORSE E’ IL CASO CHE SI RIVEDANO ANCHE LE PROFESSIONALITA’ INTERNE, FRA I RUOLI DIRETTIVI, ISTITUENDO UN VERO E PROPRIO PROFILO PSICOLOGICO, COME ORMAI AVVIENE NELLE ALTRE FORZE DI POLIZIA.

IL SAPAF, COMUNQUE, SI ADOPERERA’ FIN D’ORA NEL TENTATIVO DI INDIVIDUARE PROFESSIONALITA’ AL PROPRIO INTERNO O ATTRAVERSO STRUTTURE CONVENZIONATE PER L’ORGANIZZAZIONE DI UN PROPRIO SERVIZIO SINDACALE, DA POTER OFFRIRE AI COLLEGHI CHE RITERRANNO OPPORTUNO USUFRUIRNE.

PER ORA, NON CI RIMANE CHE FARE LE NOSTRE PIU’ SINCERE E SENTITE CONDOGLIANZE AI FAMILIARI DI STEFANIA, AI QUALI CI LEGA AMICIZIA E STIMA RECIPROCA, ASSICURANDO FIN D’ORA LA NOSTRA PIU’ SOLIDALE VICINANZA.

Sviluppato da Maxsos