Menu secondario

.,

Le iniziative legali proseguino

Date: 04-08-2017 / Author: sapaf /
SAPAF
leggi in pdf   leggi il pdf

Roma, 05 agosto 2017

LE INIZIATIVE LEGALI PROSEGUONO

Cari Amici,

avrete senz'altro avito modo di apprendere che a dicembre dello scorso anno si è costituita l'Associazione culturale UNFORCED. Tra i Soci fondatori ci sono molti dirigenti sindacali, tra cui gli ex segretari generali di UGL e SAPAF e la Coordinatrice Nazionale della FP CGIL - CFS.

Tra le finalità statutarie dell'associazione, che si è profondamente ispirata ad un'altra associazione - FICIESSE - già riconosciuta e pienamente operante all'interno della Guardia di Finanza, c'è quella di "adoperarsi per il pieno ed effettivo riconoscimento al personale dell'Arma dei Carabinieri e delle altre istituzioni a struttura militare dei diritti sindacali, di associazione, di libera manifestazione del pensiero e di associazione professionale". Siamo perfettamente consapevoli che non sarà facile scardinare un modo di pensare vecchio di oltre 200 anni, ma non lasceremo nulla di intentato.

La prima importante occasione di far valere i nostri diritti costituzionali di lavoratori di poter essere tutelati da un sindacato vero e proprio, ben differente dalla Rappresentanza Militare, è a portata di mano.

L'associazione ASSODIPRO ed il Brigadiere Francesco Solinas, infatti, hanno impugnato il divieto di creare un'organizzazione sindacale vera e propria ed il Consiglio di Stato, valutando che il decreto legislativo n.66/2010 è in aperto contrasto con la Convenzione europea dei diritti dell'uomo, ha rimandato la questione alla Corte Costituzionale.

I Carabinieri Forestali, privati ope legis e contro la loro volontà della possibilità di aderire ad una organizzazione sindacale vera e propria, liberamente scelta, possono COSTITUIRSI PARTE CIVILE nel procedimento presso la Corte Costituzionale, per dare maggiore valenza politica all'iniziativa di ASSODIPRO, ma anche e soprattutto per continuare a combattere l'enorme ingiustizia subita con la militarizzazione coatta.

La costituzione di parte civile - che non è un ricorso - sarà completamente gratuita per tutti, sia per chi si è già opposto al transito nell'Arma dei Carabinieri ma anche per coloro che hanno deciso a suo tempo di non fare alcun ricorso. Qualora la richiesta di costituzione dovesse essere respinta (anche se ci sono molti precedenti favorevoli al riguardo) non vi saranno spese da sostenere per nessuno, eventualmente se ne farebbero carico UGL-CFS e SAPAF.

Il tempo stringe, perché la costituzione va fatto entro 20 giorni dalla pubblicazione dell'ordinanza del Consiglio di Stato che rimette gli atti alla Corte Costituzionale, che potrebbe essere imminente.

Ci avvarremo nuovamente della professionalità dell'Avvocato Egidio Lizza, per cui troverete in allegato il relativo modello di procura speciale. Il termine ultimo per aderire all'importantissima iniziativa è il 31 agosto 2017. Entro quella data chi si vorrà costituire dovrà aver spedito l'originale della procura, firmata e compilata in ogni sua parte, corredata dalla fotocopia di un documento d'identità, direttamente allo studio dell'Avvocato Lizza, sito in Roma alla Via Valadaier n. 43, CAP 00193 ROMA.

AVANTI TUTTA, RIPRENDIAMOCI IL NOSTRO FUTURO!

scarica e compila la procura, poi spediscila all'Avv. Lizza

Sviluppato da Maxsos