Menu secondario

.,

Le reazioni sindacali alla Finanziaria 2008

Date: 01-10-2007 / Author: sapaf /

30-09-2007 (Ansa) - Quindici giorni fa aveva annunciato 'alcune migliaia di uomini in piu'' per garantire la sicurezza sul territorio e nella lunga maratona notturna che ha portato all'approvazione della Finanziaria, il ministro dell'Interno Giuliano Amato e' riuscito a mantenere quella promessa.
Il Consiglio dei ministri ha infatti assegnato al Viminale 200 milioni in piu' sul bilancio complessivo (che passa dai 7 miliardi e 334 milioni a 7 miliardi e 550 milioni): serviranno per l'assunzione di circa 4/5mila uomini - in applicazione della legge che prevedere l'assunzione dei volontari a ferma prolungata nelle forze armate (a questo scopo sono stati previsti 140 milioni) - per la riorganizzazione degli organici delle forze dell'ordine con l'obiettivo di recuperare 2/3mila uomini prestati ad altre amministrazioni e gli agenti impegnati oggi in compiti amministrativi.
Per l'ammodernamento dei mezzi, a cominciare dalle auto, e' invece stato previsto un fondo di 100 milioni, che serviranno anche a infrastrutture e tecnologie, mentre per il contratto del personale del comparto sono stati stanziati circa 200 milioni. La manovra prevede poi l'assorbimento di una quota di esuberi del ministero della Difesa (la stima degli esuberi, tra marescialli e civili, e' di circa 25mila persone) da impiegare per ruoli tecnici.
'Soddisfatto' dunque Amato, che nel corso del Cdm si e' battuto con forza e ha avuto anche un confronto aspro con il viceministro dell'Economia Visco, che frenava sui fondi. E stamattina e' tornato da Prodi di buon ora per rivedere alcuni punti della manovra. 'La Finanziaria riconosce la sicurezza come un tema prioritario per gli italiani - commenta - Ci saranno diverse migliaia di uomini in piu' e ci saranno risorse per rinnovare il parco mezzi e investire in nuove tecnologie'.
Di tutt'altra opinione i sindacati di polizia, che gia' minacciano il ritorno in piazza. 'Siamo molto preoccupati perche' non mi sembra che ci sia quella svolta negli investimenti sulla sicurezza che ci si aspettava dopo i tagli della Finanziaria 2007 - sottolinea il segretario del Silp Claudio Giardullo -.
Il governo ha preso impegni ben piu' ampi e incisivi, che non possono essere esauriti con 200 milioni'. Amato 'legge una finanziaria che noi non conosciamo - rincara il segretario del Siulp, Oronzo Cosi -. Conosciamo invece, una finanziaria che ha disatteso i patti per la sicurezza'.
E il segretario del Sap Filippo Saltamartini avverte: 'con soli 200 milioni il governo si trovera' nuovamente le forze di polizia in piazza. C'e' poco da essere soddisfatti, quei soldi bastano soltanto per adeguare dopo 3 anni buoni pasto e straordinari'.
Di scarsita' di fondi parla anche Di Pietro che auspica che il bonus natalizio, 2 miliardi per i soggetti meno abbienti, 'dovra' almeno in parte essere destinato alla sicurezza'.
Critica l'opposizione, con Matteoli di An che definisce 'irrisori' i fondi a disposizione e il leader dell'Udc Casini che parla di 'stanziamenti del tutto insufficienti per le forze di polizia e le forze dell'ordine, anche rispetto ad una emergenza sicurezza come quella che c'e' in Italia'.
(ANSA). GUI 29-SET-07 19:53 NNNN

Sviluppato da Maxsos