Menu secondario

.,

Sindacati del CFS

181 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
Valter Cipolloni
Offline
Last seen: 1 anno 1 settimana fa
Iscritto: 29/01/2010 - 13:29
Sindacati del CFS
Non trovo più l'altro topic relativo ai sindacati del CFS in generale, apro questo, per dire che c'è troppo odio tra le sigle, finalizzato a meri interessi di bottega, e poco rivolto a tutela del personale, non si può continuare a lavorare con questo clima, il clima sindacale è diventato insopportabile, dove l'odio la fa da padrone, quando invece i sindacati dovrebbero attirare l'attenzione del personale con i loro fatti concreti, a tutela degli interessi del personale, e non buttandosi mexxa addosso l'uno con l'altro....ricordo che se davvero vogliono attirare la loro attenzione hanno una marea di argomenti irrisolti da anni sui quali lavorare, che il personale quotidianamente vi rammenta..... è ora di finirla con tutto questo odio degli uni verso gli altri, solo per interessi di bottega, c'è il personale da tutelare se qualcuno se lo fosse dimenticato!!! Sono davvero incxxxxto tutti quanti i sindacati meritereste una bella lezione, zero iscritti tutti quanti, ZERO, se il personale non fosse pecorone, poi vediamo se la smettete di odiarvi e lottare solo tra voi, lasciando il personale completamente abbandonato a se stesso!!!
Lupin13
Offline
Last seen: 3 anni 6 mesi fa
Iscritto: 13/07/2013 - 13:43
Solidarietà all'isp. Simeoni, minacciato da ignoti, ma voglio dire all'isp. Simeoni che non ne vale la pena per questa forestale cacciarsi in simili situazioni, aspetta il 23 del mese, come fanno in tanti, goditi la famiglia, e vivrai tranquillo e sereno, che oltre a non dirti bravo ti lasciano anche da solo, ma i nostri dirigenti e sindacati non ti hanno insegnato niente? devi solo munirti di una zappa, e coltivare il tuo orticello.
Valter Cipolloni
Offline
Last seen: 1 anno 1 settimana fa
Iscritto: 29/01/2010 - 13:29
Deve essere proprio bello quando si è contenti del proprio Ministro... http://www.sap-nazionale.org/sapflash.php?id=377#0
Valter Cipolloni
Offline
Last seen: 1 anno 1 settimana fa
Iscritto: 29/01/2010 - 13:29
Vedo che alla prima riunione del tavolo tecnico delle sezioni di PG finalmente anche a quei colleghi si stanno iniziando a dare risposte concrete, anche perchè basilari, come uffici,arredi, connessione banche dati, vestiario ecc.....inoltre al predetto tavolo si è parlato anche di alloggi di servizio per il medesimo personale, ed è un peccato che questo discorso si affronti solo perchè ora sono state create le sezioni.....il personale dei comandi stazione che non ha alloggio di servizio perchè in tutti questi anni non ha mai ricevuto la stessa attenzione sul tema alloggi? Addirittura le foresterie non sono state normate dal regolamento degli alloggi, ma sono normati e regolamentati solo gli alloggi connessi all'incarico....Non si capisce perchè moltissime foresterie e posti letto devono restare vuoti e il personale deve pagare salati affitti ai privati, quando ci sono una marea di foresterie in giro per l'Italia e non possono essere usate dal personale!!!!! Si deve fare addirittura un altro regolamento per le foresterie, ma scusa non si potevano insierire oppure dare per scontate con il regolamento in vigore? Ecco perchè poi ci arrabbiamo quando si pronuncia a vanvera la parola BENESSERE DEL PERSONALE, perchè viene solo usata per moda, ma chi la pronuncia non sa neanche di cosa parla! Dobbiamo pagare salati affitti e abbiamo tantissime foresterie VUOTE, è vergognoso!!! Vi pare logico che  a 4 passi da Rimini ci sono foresterie vuote, costruite 4 anni fa, e in totale abbandono e deperimento perchè non sono abitate, e noi a Rimini dobbiamo pagare 700 euro di affitto al mese? Quelle foresterie per quanti anni ancora saranno abbandonate a se stesse andando in malora, solo perchè dobbiamo aspettare che da 20 anni non riescono a fare un regolamento sulle foresterie? Che problema c'è a mettere dentro PERSONALE CFS anche se non c'è ancora il regolamento? No, dobbiamo pagare 700 euro di affitto e avere le foresterie abbandonate a se stesse già da 5 anni....A questo punto penso una cosa, che non è vero quando ci dicono che non ci sono soldi per costruire caserme o pagare affitti al demanio per l'uso di stabili adibito ad alloggi, non ci credo perchè nonostante a 4 passi da Rimini ci sono FORESTERIE DISABITATE E IN ABBANDONO nessuno fa nulla, nascondendosi dietro al fatto che manca il regolamento, ma  il motivo è che non c'è la volontà di aiutare il personale a prescindere, nonostante esistano i mezzi per aiutarlo SERVITI SU UN VASSOIO D'ORO, non si dovrebbe far altro che da Roma il personale venga autorizzato a stare in foresteria, perchè ci guadagna anche l'amministrazione, nel senso che le foresterie se sono vissute non vanno in malora, invece non importa nulla a nessuno, questa è la drammatica realtà! Ecco come si smaschera il finto benessere del personale invocato da tutti i sindacati sempre a parole, ma fatti zero!!! 
marekiaro
Offline
Last seen: 3 anni 5 mesi fa
Iscritto: 04/10/2013 - 16:04
è vero le foresterie non sono regolamentate, e sono problemi ovunuqe, è proprio da irresponsabili tenerle vuote a marcire quando servirebbero come il pane al personale! le strade sono due, o aspettate altri 20 anni sperando che il regolamento sia uscito, oppure al primo sindacalista locale a cui servisse una foresteria state tranquilli che si sblocca l'assegnazione anche per voi, questo è il destino dei comuni mortali, che pagano pure 7 euro al mese per esserlo no
Valter Cipolloni
Offline
Last seen: 1 anno 1 settimana fa
Iscritto: 29/01/2010 - 13:29
Le polemiche futili del se arrivasse il sindacalista locale non mi interessano, nel senso che io sono abituato a guardare la concretezza delle cose, i fatti veri e concreti, non il se arrivasse....perchè un conto è costruire di sana pianta una caserma coi tempi che corrono, e un conto sono alloggi già disponibili e pronti all'uso, che stanno andando in malora....i fatti concreti dicono che ci sono foresterie libere da una parte, e dall'altra c'è personale CFS che paga l'affitto, ora ti pare una cosa logica nel 2013 che quelle foresterie non le assegnano perchè non c'è il regolamento? ti pare logico e sensato mandare in malora e far ammuffire quelle foresterie, e rispenderci soldi dopo per sistemarle, quando potrebbero essere date a chi ne ha bisogno? è una cosa semplicissima da risolvere, manca  solo la volontà di fare gli interessi del personale..
tre
Offline
Last seen: 7 mesi 2 settimane fa
Iscritto: 03/05/2013 - 15:22
Domanda per Valter Cipolloni: Ti pare logico e sensato, cercare di ostacolare in tutti i modi possibili ed immaginabili, l'assegnazione dell'alloggio di servizio riservato al Comandante della Stazione, perchè occupato da una persona, che non fa servizio presso il Comando Stazione dove si trova l'alloggio in questione?
Valter Cipolloni
Offline
Last seen: 1 anno 1 settimana fa
Iscritto: 29/01/2010 - 13:29
Carissimo collega come vedi le ingiustizie sono all'ordine del giorno,e se segui il forum io tantissime volte parlo di ingiustizia sociale nel CFS,  e come vedi quando io dico che nessuno di chi preposto ha voglia di fare gli interessi del personale, nonostante suo dovere, non mi sbaglio poi di così tanto....però anche gli interessati si devono esporre, perchè se non ti esponi nessuno ti viene a scacciare l'"abusivo" dal tuo alloggio per farti entrare a te! Ci si deve esporre purtroppo, e metterci la faccia, io il consiglio che posso darti è solo uno, tu hai la fortuna che esiste un regolamento alloggi di servizio, rispetto alle foresterie, hai quel grande appiglio cosa aspetti a far valere le tue ragioni? Negli alloggi vicino Rimini lo sai che oltre alle foresterie ci sono 2 appartamenti liberi in uso al comando stazione e che io potrei chiedere di prenderne uno, ma non lo faccio perchè il primo che viene destinato in quel comando stazione poi mi butta fuori, giustamente....lo stesso caso in cui ti trovi a lottare tu! Solo che io non ce la faccio a fare queste bastardate a un collega, ecco perkè mi accontenterei della foresteria, ma nonostante ti comporti in modo corretto e rispettoso, cercando di dare il meno "fastidio" possibile, non serve a niente,x i sindacati dovete sapere che noi siamo solo numeri, e basta, svegliatevi!
Veliero
Offline
Last seen: 3 anni 5 mesi fa
Iscritto: 08/09/2013 - 20:22
walter mi sorprendo che uno navigato come te non arriva a capire certe situazioni, i sindacalisti hanno tutti il rombo sulle spalle e la pancia piena, ma che elemosinate a fare il loro intervento?guardate i componenti delle segreterie,soprattutto quelle nazionali su intranet, e vedete quanti v.isp freschi di nomina ci sono, ma non vedete che sono tutti rintanati nella roccaforte romana a pensare solo ai loro interessi, e non sanno niente di niente di come è messo il personale nelle periferie e nonostante chieda sempre aiuto se ne fregano? il loro obbiettivo l'hanno raggiunto, fare carriera entrando nel ruolo ispettori, e coltivare altri interessi, basta, era quello il motivo per cui si sono candidati, non per fare i nostri interessi, ma io con la mia iscrizione non voglio essere più complice di far fare altre carriere ai prossimi che saliranno sul carro, mi sono cancellato,  dategli quello che si meritano,cancellatevi, salvate almeno la dignità dopo essere stati illusi e delusi, avete tempo fino a fine ottobre.
Valter Cipolloni
Offline
Last seen: 1 anno 1 settimana fa
Iscritto: 29/01/2010 - 13:29
Con questo post voglio rivolgermi a tutta la dirigenza Sapaf, nazionale e locale, io non parlo ai sindacati, parlo al mio sindacato…..purtroppo come vedete verso tutti i sindacati c’è molta delusione tra il personale, in periferia, e vi assicuro che la delusione è davvero tanta e molto estesa, e questo ve lo dice un fesso che sta tra i colleghi, che parla con loro, quotidianamente, che si confronta…..il Sapaf ha fatto cose buone e meno buone, errori e cose giuste, ma quello che io carpisco dai colleghi è che a loro non arriva il sostegno del sindacato quando ne hanno bisogno, si sentono abbandonati dai vertici, e nonostante il sapaf con la consulta stia facendo grandi cose, purtroppo questo alla nostra gente non arriva, non lo percepiscono, perché comunque i problemi interni rimangono spesso irrisolti nonostante il loro grido d’ aiuto…dovreste fare in modo di non allungare sempre più la distanza tra vertici e periferie, ma al contrario accorciarla, perché dopo ecco quello che produce, lamentele, cancellazioni dal sindacato, ecc….come dicevo le cose buone che fa il sapaf all’esterno (consulta) non vengono recepite come fatti positivi dagli iscritti, perché non risolvono i problemi che quotidianamente vengono lamentati dal personale….ora io dico, vi pare logico che un collega per difendere il diritto al suo appartamento di servizio deve rivolgersi ad un avvocato? Ma scherziamo? E il Sapaf che conosco io dov'è?  Cara dirigenza queste cose poi le paghiamo, e le paga il sapaf purtroppo, perché voi dirigenti passate, ma il sapaf istituzione resta, ecco queste sono cose che voi non potete permettervi di sbagliare, e il collega che ha denunciato la questione appartamento ha tutte le ragioni di essere arrabbiato! Questo è solo un esempio che però rispecchia alla grande il malessere degli iscritti…anche io nel mio piccolo mi sono stancato, non voglio più pregare e genuflettermi ai colleghi della mia provincia per convincerli a non cancellarsi dal sapaf, non ce la faccio più, voi queste cose non le sapete, ma è ora che ve le dica….fino ad oggi sono riuscito nell’intento, mettendoci la mia faccia, ma credo che un autocritica generale se la devono fare tutti, perché non è questa la strada giusta da intraprendere per svolgere una buona azione sindacale…Nessuno toglie i meriti al sapaf per le grandi cose che ha fatto e che fa con la consulta sicurezza, sono grandi cose, però gli iscritti non percepiscono questo tipo di azione sindacale come positiva  quando lamentano problemi risolvibili tranquillamente e nessuno se li fila, il sapaf deve impegnarsi di più ed essere più presente al suo interno, alla pari dell’ottimo lavoro che fa all’esterno con la consulta, e solo così questo sindacato crescerà ancora di più, in termini numerici e di qualità e professionalità….amici miei, o si accorciano le distanze con le periferie, essendo più presenti concretamente nel risolvere i problemi,e soprattutto ascoltando il personale delle periferie, perchè anche lui paga ogni mese, oppure il sapaf sarà soltanto un ricordo! La mia coscienza ora è pulita, il mio dovere di dirvi il mio pensiero in merito alla questione l'ho fatto, e l'ho fatto solo perchè sono molto legato al sapaf in termini affettivi, ora la palla passa a voi, il sentimento delle periferie verso il sapaf lo conoscete, vi auguro tutto il meglio, sperando che quanto prima riuscirete a dare ai colleghi anche  più sfortunati quello che meritano!
lupo
Offline
Last seen: 8 mesi 2 settimane fa
Iscritto: 04/03/2013 - 14:13
Caro Valter, condivido ogni parola del tuo ultimo post. E' rivolta al Sapaf ma può essere benissimo applicata a tutti. Io sono tra quelli che revocherà la delega sindacale entro il 31 Ottobre. Lo farò negli ultimi giorni. Ne ho viste tante in questi anni e qualche volta subìto qualcosa. Se solo ero, solo sono rimasto, solo continuerò ad essere. Solo e periferico. Non sono mai stato furbo, non ho mai pregato per qualcosa e quando ho chiesto a qualcuno di intervenire l'ho fatto perchè mi sembrava impossibile dover chiedere quello che era pacifico ottenere. Ho piene le tasche di tutto quello che vedo e sento. Di una cosa, però ringrazio e ringrazierò sempre il Sapaf : QUESTO FORUM. E' la voce profonda dei forestali, quelli di serie B, i non furbi o, meglio, i fessi. I non "capaci", al contrario di quelli "giusti", anche professionalmente. Di quelli che si arrabattano alla meglio per cercare di mandare avanti la baracca. E non faccio distinzioni tra Operativi e Uffici. Ma tra chi lavora  - per come sa e al meglio che sa - e chi, invece, non fa un cxxo. Tra quelli che si avveleno la vita e sbattono la testa  e quelli che :"quel bar fa un gran caffè". Per tutti quelli che fanno il loro dovere e quello che gli si dice di fare, e quelli, furbi, che se lo scelgono, il da fare, perchè "è questo quello che mi piace". Mi hanno insegnato, ormai tempo fa, che siamo pagati per fare quello che è necessario;   non quello che piace. Se ci riesce, meglio, ma a patto che non vada a discapito del collega. Perchè, di solito, prima che collega era un amico. Tempi passati...Auguri a tutti di cuore.

Pagine

Sviluppato da Maxsos