Menu secondario

.,

sistema pensionistico

12 contenuti / 0 new
Ultimo contenuto
bingoo
Offline
Last seen: 1 anno 9 mesi fa
Iscritto: 30/01/2014 - 18:21
sistema pensionistico
Si litiga per tutto, si discute di cose superflue ma non si avverte che ci stanno fregando alla grande!!! tra dieci anni chi andrà in pensione prenderà mensilmente circa il 50% dello stipendio attuale. Io che sono isp. (e che al c.s. mi faccio un mazzo così)  prederò quindi circa 1.000 euro!! Siamo proprio stupidi a non avvertire il disaggio che ci attende dietro la porta. Mediamente i colleghi che sono andati in pensione di recente prendono circa 2000 euro, e noi????? Patate.. Ma dico io ma quando ci svegliamo??? dovrebbe essere la prima discussione di questo forum, invece si discute di cose ............. Ma avete capito???? Campate un po' con mille euro. Altro che figli e nipoti, quando sarà ora gli regaleremo CAMBIALIII!!! Grazie politici grazie!!!!    
cvindigni
Offline
Last seen: 1 anno 9 mesi fa
Iscritto: 05/03/2008 - 12:42
enlightened Bingo ha aperto un'ottima discussione, nessuno riesce a parlarne?
bingoo
Offline
Last seen: 1 anno 9 mesi fa
Iscritto: 30/01/2014 - 18:21
Cosa dire???  Evidentemente si vive alla giornata senza pensare che un giorno sarebbe lieto godersi la pensione.   Io più ci penso e più mi "inalbero". Mentre i nostri politici ripulivano il pentolone......... non c'era nessuno che se ne preoccupasse. Mah!!! Tutti sti sindacalisti, di ogni parte, di ogni governo nessuno che se ne preoccupasse. Voglio proprio vedere come finirà?? Altro che turnover, io in pensione col caiser che ci vado a 1000 euro, aspetto che mi cacciano fuori a pedate e nel frattempo mi dondolo sugli allori alla faccia loro. Da vecchio bacucco mi porterò in ufficio lo scaldino e una poltrona massaggiante. Questa è la nostra italia, è questo e quello che ci meritiamo. Loro "i nostri politici" oggi godono di pensioni da capogiro, e nessuno pensa di tagliarli, a noi invece ci levano la dignità.  Se continuamo a dormire, sara meglio non svegliarsi mai.   Saluti  
Guaro
Offline
Last seen: 2 anni 9 mesi fa
Iscritto: 12/02/2014 - 13:51
figurati cosa gli interessa ai nostri (sindacati e amministrazione) se tu vai in ufficio con lo scaldino, e non fai più nulla a livello lavorativo, questo che tu vuoi fare accade da sempre, e nessuno dice nulla, purchè non crei alcun problema a loro,  puoi anche non andare a lavoro la mattina, e passare in ufficio solo a scrivere il brogliaccio, nessuno ti dice nulla, purchè non ostacoli i loro orticelli che con tanta passione e dedizione coltivano.
saltus
Offline
Last seen: 1 anno 7 mesi fa
Iscritto: 12/08/2014 - 10:10
buona discussione , mi riservo di reintervenire in una prossima occasione visto che ora devo ricaricare lo scaldino. Comunque la vergogna e degli "opportunisti" che stanno a casa in pensione a poco più di 50 anni e con importi del 120/160% del loro ultimo stipendio e del delinquente che ha permesso loro e continua a permettere questo scandalo-!
neapolis
Offline
Last seen: 1 anno 7 mesi fa
Iscritto: 07/09/2009 - 22:20
ma noi comparto sicurezza siamo come tutti gli statali o hanno fatto un capitolo a parte, nel senso siamo contributivo o retributivo???? qualcuno dice che siamo retributivo, qui si dice contributivo.....................
RangerX
neapolis
Offline
Last seen: 1 anno 7 mesi fa
Iscritto: 07/09/2009 - 22:20
altro che donazioni di sangue e passaggetti vari trra corpi di polizia.....qui ci inc-------ano alla grande e nessuno dice niente....................
RangerX
lupo
Offline
Last seen: 1 anno 8 mesi fa
Iscritto: 04/03/2013 - 14:13
Dal 1996 il sistema è contributivo. Chi a quella data aveva meno di dicotto anni di contributi aveva il cosiddetto sistema misto: retributivo fino allora, contributivo dopo. Chi aveva più di diciotto anni di contributi restava nel sistema retributivo. Dal 2011 (o 2012, non ricordo) il contributivo è per tutti. Questo lo stato dell'arte. Quelli che stanno andando in pensione oggi, gli anziani, sono gli ultimi a beneficiare del sistema retributivo. Tra qualche tempo, non molto, cominceranno ad andare in pensione quelli col sistema misto. E già là si vedranno delle novità (brutte, secondo me). Per gli altri, l fregatura sarà totale. Comincerà tra una decina d'anni, se non cambia qualcosa. E non cambia, anzi.
neapolis
Offline
Last seen: 1 anno 7 mesi fa
Iscritto: 07/09/2009 - 22:20
E i sindacati ? Perche questo problema (bello grosso) non viene trattato prima di qualsiasi altro ?????' la verità è che sti ca--o di sindacati fanno solo politica e ca--i loro, indipendentemente dalla sigla.....
RangerX
lupo
Offline
Last seen: 1 anno 8 mesi fa
Iscritto: 04/03/2013 - 14:13
Neapolis, c'è poco da trattare ma c'è da applicare quanto stabilito nel 1996. A fronte di una sensibile riduzione dell'assegno mensile di pensione dato dal sistema contributivo, ci doveva essere una "seconda gamba", cioè la partenza di un sistema di fondi pensione (o qualcosa del gener) con il compito di compensare la perdita. Questo aspetto, naturalmente, non si è affrontato mai. E mai si affronterà, perdurando la crisi economica e con le retribuzioni bloccate che ci ritroviamo. Diciamo che adesso, a mio parere, per stare relativamente tranquilli servono almeno 42 - 43 anni di contributi. Non prendi il 100% dello stipendio  ma ci vai vicino. Diciamo che quelli assunti ad una età piuttosto giovane (pochi) se la possono cavare, gli altri no.  Chi ha avuto la fortuna (perchè comunque di un buon posto di lavoro si tratta) di essere assunto a 27 - 28 - 29 anni, stando così le cose non avrà molto margine o molta speranza di avere un assegno non dico buono, ma discreto. E penso a quelli assunti dal 1992 in poi. Praticamente avranno la pensione con il solo sistema contibutivo senza niente altro, a meno che non hanno sottoscritto (e non lo credo, non in misura adeguata, comunque) una qualche pensione integrativa con una società di assicurazioni. I sindacati? Con un datore di lavoro come lo Stato e senza effettivi poteri di persuasione (leggi diritto di sciopero ed annessi e connessi) fanno quello che possono, nel migliore dei casi. Cioè poco. E comunque lo abbiamo già visto, a partire dalle diciottomila lire di Prodi; tra alti e bassi sono già ventanni che ce lo pigliamo in quel posto. E continuerà così ancora per un po', temo.
saltus
Offline
Last seen: 1 anno 7 mesi fa
Iscritto: 12/08/2014 - 10:10
Appunto. Lo scandalo è questo. Nessun sindacato di Polizia ha mai fatto dall'anno della riforma Dini e poi quella Prodi e Berlusconi alcuna  difesa sulle pensioni in nome delle generazioni future . Anzi !!! Ha mandato in pensione quelli che poteva mandare. Prima a 50 anni poi a 53 poi a 57 con pensione consistenti ben oltre l'ultimo stipendio percepito (metodo misto o retributivo) , lasciando le generazioni entrate negli anni 90 e 2000 con prospettive future a dir poco rabbrividenti. Ha ragione bingoo. Dove sei Moroni, dove eri quando bisognava prendere posizioni per queste considerazioni. Arrivare a 60/62 anni è già un sacrficio, ma prendere 1000 euro dopo essermi fatto un mazzo tanto per 35/40 anni e prendere solo il 50/60 % del mio stipendio ( PERALTRO BLOCCATO DA 5 ANNI)  non mi va giù. Perche i signori forestali della "Vecchia Guardia" in pensione età ancora giovanile ( meno di 60 anni) sono ora in pensione con retribuzioni che vanno dal 120/150 % del mio stipendio ???  Hanno avuto dalla legge troppe agevolazioni ! Perchè dobbiamo pagare tutto noi ora in termini di future pensioni ridotte all'osso, età allungata, stipendi bloccati. Che paghino anche loro qualcosa e non solo le generazioni future ! 

Pagine

Sviluppato da Maxsos