Menu secondario

.,

TAR Veneto ricorso 92/2017 ordinanza cautelare 22-02-2017

/
Repubblica

RI

REPUBBLICA ITALIANA

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto

(Sezione Prima)

ha pronunciato la presente

ORDINANZA

sul ricorso numero di registro generale 92 del 2017, proposto da:


Federico Rigoni, rappresentato e difeso dall'avvocato Egidio Lizza, con domicilio ex art. 25 c.p.a. presso la Segreteria del T.A.R.;


contro

Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali non costituito in giudizio; 
Ministero della Difesa non costituito in giudizio; 
Ministero dell'Interno, in persona del legale rappresentante p.t., rappresentato e difeso per legge dall'Avvocatura Distret. Dello Stato, domiciliata in Venezia, piazza S. Marco, 63; 

nei confronti di

Michele Frizzarin non costituito in giudizio; 
Eugenio Galbiati non costituito in giudizio; 
Fabio Lazzaroni non costituito in giudizio; 

per l'annullamento

previa sospensione dell'efficacia,

del decreto del Capo del CFS n. 81272 del 31.10.2016, comunicato il 7 novembre 2016 a mezzo pubblicazione sul Bollettino Ufficiale del CFS ai sensi dell'art. 12 d.lgs. n. 177/2016, con cui è individuata l'Amministrazione presso cui è assegnato il ricorrente, nonché del decreto del Capo del CFS n. 81278 del 31.10.2016, comunicato il 7 novembre 2016 a mezzo pubblicazione sul Bollettino Ufficiale del CFS ai sensi dell'art. 12 d.lgs. n. 177/2016, con cui sono individuati i Sovrintendenti del CFS che transitano nell'Arma dei carabinieri, nonché del provvedimento di inquadramento giuridico nei ruoli e nelle qualifiche del Corpo nazionale dei vigili del fuoco prot. n. 3198 del 28.12.2016 del Ministero dell'Interno.

 


Visti il ricorso e i relativi allegati;

Visto l'atto di costituzione in giudizio di Ministero dell'Interno;

Vista la domanda di sospensione dell'esecuzione del provvedimento impugnato, presentata in via incidentale dalla parte ricorrente;

Visto l'art. 55 cod. proc. amm.;

Visti tutti gli atti della causa;

Ritenuta la propria giurisdizione e competenza;

Relatore nella camera di consiglio del giorno 22 febbraio 2017 il dott. Nicola Fenicia e uditi per le parti i difensori come specificato nel verbale;


Ritenuto, ad un primo sommario esame, che il ricorso presenti significativi aspetti di fondatezza;

Ritenuto in particolare opportuno che il Capo del CFS provveda a riesaminare l’effettiva corrispondenza fra l’assegnazione del ricorrente al Corpo Nazionale di Vigili del Fuoco e l’esperienza, la professionalità e le competenze acquisite dallo stesso all’interno del CFS, ovvero la possibilità di una più proficua utilizzazione di quest’ultime, da parte del ricorrente, all’interno dell’Arma dei Carabinieri;

Ritenuto che le spese della presente fase possano essere compensate;

P.Q.M.

Il Tribunale Amministrativo Regionale per il Veneto (Sezione Prima),

Accoglie l’istanza cautelare ai fini del riesame;

Fissa per la trattazione di merito del ricorso l'udienza pubblica del 4 ottobre 2017.

Compensa le spese della presente fase cautelare.

La presente ordinanza sarà eseguita dall'Amministrazione ed è depositata presso la segreteria del tribunale che provvederà a darne comunicazione alle parti.

Così deciso in Venezia nella camera di consiglio del giorno 22 febbraio 2017 con l'intervento dei magistrati:

 

Maurizio Nicolosi, Presidente

Pietro De Berardinis, Consigliere

Nicola Fenicia, Primo Referendario, Estensore

 

 

     
     
L'ESTENSORE   IL PRESIDENTE
Nicola Fenicia   Maurizio Nicolosi
     
     
     

IL SEGRETARIO

Sviluppato da Maxsos